Una Città con tanti dialetti

 

In città convivono dialetti e accenti diversi. La distinzione nasce dalla convivenza remota di gente proveniente da altri centri. Nella zona della marina si è soliti distinguere il nucleo dei parmisani, originari di Palmi, dai bagnaroti, provenienti da Bagnara Calabra, dai coatti, i cui antenati erano ergastolani condannati da Ferdinando di Borbone ai lavori forzati e inviati a scontare le loro pene nelle zone malariche della Piana. Nel centro storico, invece, la distinzione è tra la gente della Piana, gli amalfitani chiamati anche “caconghi” dal greco cagos e ghenos che vuol dire di umili origini, i messinesi e i nuclei del Poro, zona vicino Capo Vaticano. La miscellanea di lingue ha fatto sopravvivere per uno stesso vocabolo termini dialettali diversi. A Gioia Tauro, per esempio, gallina in dialetto è gaddina, ma anche gaglina e gajina. Ma in questa città non bisogna dimenticare che esistono anche una numerosa comunità di zingari e una nutrita rappresentanza di extracomunitari, anche loro portatori di suoni e vocaboli.

 

Logo comune gioia tauro

Comune di Gioia Tauro
Via Trento 57 – 89013 Gioia Tauro
Tel. 09665081  Fax 0966508270

Partita IVA 00137710802
PEC : protocollogioiatauro@asmepec.it

 

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.715 secondi
Powered by Asmenet Calabria